Damiki Striker 90 ed Aspi

Tra una quarantena e l’altra ho avuto modo di provare un’esca con cui ancora non ho pescato molto, il “DAMIKI STRIKER 90


È stata l’arma vincente durante la mia ultima pescata in una situazione di pesce imbrancato e svegliato ad attaccare, mi ha permesso di lasciare a casa il cappotto!


Classico jerk suspending, 90mm di lunghezza con un wobling molto pronunciato che piace tantissimo ai nostri amici Aspi, sul recupero lineare e delle sbandate ampie in caso di jerkate che ci permettono di scatenare un attacco di reazione da parte di pesce apatico. Con un peso di 10.5gr è molto versatile per essere utilizzato sia a spinning per lanci lunghi che a casting cercando lanci molto più corti e precisi tra le piante nei sotto riva.


La prima sensazione che si ha avendolo in mano è quella di una solidità strutturale, ma, è sicuramente lanciandolo che da il meglio di sé. In acqua non perde mai l’assetto di nuoto, resiste sia ai recuperi molto veloci che si utilizzano in questa pesca, sia ai repentini cambi di corrente dovuti a giri d’acqua o tagli di corrente.
Un’altra arma da aggiungere al nostro parco esche, molto polivalente e dal costo contenuto per poterla usare anche nella pesca da riva senza il rischio di incagliare un esca costosa.

Alessandro Guarnone